Le due relazioni fondamentali

Abstract
In fisica possiamo differenziare due relazioni fondamentali. Nella prima relazione, concernente il moto dei corpi, interagiscono massa, spazio virtuale e tempo virtuale. Nella seconda relazione, concernente le onde gravitazionali, interagiscono massa, spazio intrinseco all’energia diffusa e tempo intrinseco all’energia diffusa. Il moto dei pianeti si spiega meglio tenendo conto di ambedue le relazioni fondamentali.

L’energia radiante

Abstract
Einstein ha dimostrato l’equivalenza tra massa ed energia attraverso la formula: E = mC² In questa formula “E” è l’energia, “m” è la massa e “C” è la velocità della luce. Partendo da questa formula differenziamo l’energia in: “energia compatta” ed “energia distribuita”. L’energia compatta è la massa, l’energia distribuita è l’energia radiante. Sulla base di questa differenziazione la formula di Einstein può essere letta in questo modo: E (energia distribuita) = m (energia compatta) C^2. L’energia distribuita (o radiante) ha la forma di una oscillazione. Lo spazio/tempo di un’oscillazione contiene la stessa energia. Chiamiamo “quantum energetico” l’energia distribuita sullo spazio/tempo di un’oscillazione. Il fotone è il quantum di energia radiante. Esso corrisponde a un’oscillazione. E’ considerato una particella priva di massa, con carica elettrica nulla e spin intero, costituente elementare della radiazione elettromagnetica.